Canzone ingresso sposa: 3 consigli e step immancabili per scegliere la tua

Che i riti civili stiano prendendo sempre più piede rispetto alle cerimonie religiose non ci sono dubbi ma c’è un dettaglio che in entrambe le soluzioni non può mai mancare: la canzone ingresso sposa. 

Poiché la scelta della musica è essenziale nella progettazione della cerimonia, oggi desidero darti 3 consigli per aiutarti a trovare la canzone perfetta per il tuo ingresso ricco d’emozione e tailor made.

1.Verifica ed evita spiacevoli inconvenienti…

Se vuoi celebrare il tuo matrimonio in un luogo di culto, il primo step da fare prima di scegliere qualsiasi canzone è parlare con il tuo officiante e capire se ci sono restrizioni sulla selezione della melodia d’ingresso. Alcuni luoghi più conservatori prevedono infatti un elenco specifico di canzoni tradizionali tra le quali scegliere, altri invece potrebbero consentire qualsiasi melodia purché sia ​​strumentale e non abbia parole registrate.

Se non incontrerai nessuna di queste restrizioni o al contrario, opterai per una cerimonia civile o simbolica, libera la fantasia ma ad una sola condizione: leggi il testo (soprattutto se in inglese o altre lingue) e assicurati che questo non contenga frasi che non rappresentino la tua storia d’amore o siano opposte alla felicità che proverai in quegli istanti.

2.Un ricordo speciale come canzone d’ingresso per la sposa

La musica dà un tono, suscita emozioni e condivide un “messaggio” con i tuoi ospiti. Non importa da quanto tempo state insieme, è inevitabile che ci sia una canzone, un artista o un genere musicale nel quale entrambi vi rispecchiate davvero. 

Chiudi gli occhi e prova a pensare… c’è una melodia che amate cantare in macchina? Una canzone che uno di voi ha sentito che fa pensare all’altro? O forse un concerto a cui avete partecipato insieme? 

Ognuna di queste domande ti aiuterà e guiderà verso una o più canzoni davvero significative portandoti a scegliere quella che rappresenta al meglio la vostra storia d’amore.

3.La canzone perfetta è quella che saprà sorprendere!

Per personalizzare davvero la cerimonia il consiglio è sempre uno: far scegliere in autonomia e in privato la canzone d’ingresso alla sposa e allo sposo, senza condividerla fino al grande giorno. Come fare? Semplice, scegliendo una canzone che rappresenti l’amore che provi per lui/lei, una melodia che adora e che sai sarebbe felice di ascoltare o che faccia tornare alla mente un ricordo indimenticabile. Lo step successivo è poi quello di far sapere alla tua wedding planner cosa hai scelto e far sì che il giorno delle nozze abbiate almeno un fazzolettino a portata di mano. Perché sì, l’emozione sarà incontenibile!

Non dimenticare poi i tre punti chiave della canzone perfetta:

  • ritmo,
  • gioia,
  • emozione.

Qualche esempio per un indimenticabile ingresso in location per una cerimonia civile o simbolica? Dal coro gospel che canta “Oh Happy Day” a “Crazy in Love” di Jay-Z e “One love” degli U2 o ancora “Senza fine” di Gino Paoli o l’ormai famosa “Perfect” di Ed Sheeran.

E per il rito religioso? Le classiche “Ave Maria” di Schubert o Bach, la “Marcia nuziale” di Wagner o “Gabriel’s Oboe” di Morricone.

Ed ora… non resta che scegliere la tua canzone d’ingresso indimenticabile!